Accoglienza Protocollo Osservazioni Migratori Pubblicazioni Blog Libreria Partner Contatto
Observatoire National Cynégétique et Scientifique Citoyen

Observatoire National Cynégétique et Scientifique Citoyen
Tordo bottaccio
Scheda tecnica realizzata da Jean Claude Ricci diretore de l'IMPCF
Photo da : Florian Weber
Specie:Turdus philomelos (Brhem.1831) : Tordo Bottaccio-Song Thrush-Zorzal comùn-Tordo bottaccio
Direttive 79/409:annette II-2
Convenzione di Bern:annette III
Convenzione di Bonn:annette II
Stato di conservazione in Europa:SPEC : categoria 4 ( favorable)
Statuto in Europa:securisato
Descrizione e identificazione
Tanto comune e diffuso che il merlo nero, di taglia media (lunghezza),: 23 cm; apertura alata: 33-36 cm.La testa e le parti superiori sono brunastre senza sopracciglio o disegno contrassegnato. Le parti inferiori sono biancastre sul petto con le macchie nere (grivelures) s 'stendendo sui fianchi. I due sessi sono identici. Si ammette delle leggere variazioni geografiche distinguendo 3 razze: T.p.philomelos - T.p.clarkei e T.p.hebridensis.br>Le peso varia secondo le stagioni: T.p.clarkei: 69-101g janv-fév; 68-96g: marzo-aprile e 75-107g: nov-déc; T.p.philomelos :62-77g: marzo; 61-100: sette-oct; in migrazione: 50-83g. Egli n \ non è notato di differenza significativa di taglia nel Paleartico occidentale. T.p.hebridensis, Isole Hébrides, è considerato come più scuro di T.p.clarkei. . Gli altri uccelli britannici e quelli delle parti adiacenti del continente (clarkei) hanno una colorazione meno sostenuta ma sono nettamente più rossi del razza tipo, philomelos che abita il resto del Paléarctique occidentale e che è oltre bruno grigiastro.
Selon (3) : planche 74.

Turdus p.philomelos : 1 = Adulti (primavera) : 2 = Adulte (1er autonno) : 3 = Juvénili.
Turdus.p.clarkei : 4 = Adulti (primavera) : 5 = Adulti ( 1er autonno).
T.p.hebridensis : 6 = Adulti (autonno) : 7 = Juvénili.
b>La vocce/b >: le grida, particolarmente in migrazione sono relativamente discreti, più frequente è un "tsic" metallico o un "tsip" emesso in volo. Il grido d 'allarme è un "tcheuc-tcheuc" ripetuto. Il canto nuziale, emessi di marzo ad agosto, è una serie di frasi melodiose e musicali ripetute, tre o quattro volte. Questa ripetizione è una caratteristica di l 'specie. L 'specie imita facilmente d 'altri passereaux e non passereaux (Charadriiformes).La frequenza media del canto si trova a3.8 Khz ed il repertorio comprendono i più alti valori del genere Turdus col tordo litorne. I giovani emettono un grido caratteristico di domanda di cibo", tschiptschiptschip ").
Ripartizione geografica

: Specie presenta ogni l 'anno
: Presenta in estate
: Ospite ivernale
Ripartizione geografica delle sottospecie o razze " : b>T.p.hebridensis/b > è presente nelle isole Hébrides, ovest di l 'Scozia, Arran e County Kerry in l 'ovest di l 'Irlanda. Sedentario ma degli spostamenti verso il sud-sud ovest sono osservati in inverno. b>T.p.clarkei/b > è localizzata alle altre zone britanniche, non occupate per T.p.hebridensis, in Irlanda. e nelle parti adiacenti del continente, ovest e nord ovest della Francia, Belgio, ovest e centra dei paesi Bassi. È probabile che gli uccelli presenti nella Danimarca, nel centro della Francia, in l 'Germania, in Italia e quelli del nord di l 'Spagna e della Grecia, di Bulgaria e della Romania, appartengono ad una "razza" intermedia tra clarkei e b>philomelos/b >.Numerosi sono quelli che si spostano al sud in inverno per raggiungere la Francia, la Corsica, il nord di l 'Spagna, il Portogallo e le Baleari. b>T.p.philomelos/b > occupo parzialmente il centro e l 'è di l 'Spagna e l 'estremo nord è del Portogallo, di l 'è al sud della Francia, la Svizzera, gli Appennini jusqu 'al sud di l 'Italia, a l 'è fino la parte occidentale della Turchia. Al nord, l 'specie philomelos è presente nei paesi scandinavi ed a l 'è, jusqu 'al Lago Baïkal, sud ovest del Caucaso ed al sud del mare Caspico. Questa razza è stata introdotta in Australia, in l 'isola Lord Howe ed in Nuova Zelanda dove è oramai comune.
Détermination de l'âge et chronologie de la mue : Gli adulti tramutano dopo l 'allevamento dei giovani sia di mi-giugno ad agosto. I giovani esordiscono la muta dopo l 'volo del nido che si conclude tra luglio e settembri. I criteri di determinazione di l 'età in autunno riposano essenzialmente su l 'esame delle piume di l 'ala, coperte e remigue, e dei retrice
Giovani
A : Estremità delle grandi coperte con un compito bianco triangolare
B : Coperta primaria più lunga con contrasto segnato
C : Estremità dei rémiges arrotondati e non sciupata
Adulto
A : Colore uniforme della grande coperta e cerca meno visibile che dai giovani.
B : Coperta primaria lunga meno contrastati
C : Estremità dei remigue consumati e sciupati
Habitat e Alimentazione
Specie comune e localmente abbondante. Predilige i habitat boscosi, le zone a sottobosco denso, delle foreste ai parchi e giardini durante la riproduzione. Utilizza piuttosto i mezzi più aperti durante l 'svernamento, matorrals e macchie mediterranee mediterranee, siepi, bordi di ruscelli e zone coltivate particolarmente i vigneti. Il tordo Bottaccio ha beneficiato delle trasformazioni dei sistemi di culture, la generalizzazione di parchi e giardini piantati d 'arbusti d 'ornamento spesso portatori di baie. Evita le zone i più fredde e più calde per la riproduzione (bordatura costiero mediterraneo).Il presenza d 'lumache e di lombrichi è uno dei fattori che favoriscono l 'specie. La tordo musicista ricerca il suo cibo sotto gli arbusti e gli alberi , nella lettiera, come il merlo nero e distinguiti per questo comportamento degli altri 3 specie di tordi cacciabile in europa.
Consuma la maggior parte degli invertebrati (molluschi, insetti, arachnides, miriapodi, anellidi particolarmente lombrichi, ma anche dei frutti in autunno ed in inverno: baie degli arbusti (juniperus, rubus,sorbus, cotoneaster, hedera, ecc.). , uva, olive...). Alcuni casi di consumazione dei piccoli vertebrati sono potuti essere notati: lucertole, toporagni...
In Grande Bretagna, l 'analisi di 84 stomachi raccolti ogni l 'anno ha rivelato la presenza di: 35.5% d 'insetti, il 15% di lombrichi, 5% d 'lumache,1.5% d 'altri invertebrati,il 41.5% di frutti e di baie eil 1.5% di piante erbacee In Spagna (Cordova), il regime invernale è composto soprattutto di frutti (il 69-82% di materia vegetale,; 41-60% d 'olive e d 'invertebrati, lumache e coleotteri.Nel deserto del Négev (Israele), Il tordo bottaccio esercita una forte pressione di prédation sulle lumache e su certe specie in particolare. La tordo musicista è capace d 'utilizzare un "attrezzo" per nutrirsi. Progetta violentemente l 'lumaca su una pietra", incudine ") per rompere la conchiglia.
I programmi forestali di rimboscamento dovrebbero includere un vasto scelta d 'specie vegetali produttrici di baie per favorire l 'specie. La ristorazione o la piantagione d 'oliveti incoraggiati da l 'Unione europea costituisce un fattore che favorisce l 'specie come il déprise agricolo che trasforma delle briciole coltivate in sodaglia favorevoli a l 'specie.
Riproduzione
La riproduzione (puntatore) esordisce in marzo in Europa di l 'ovest, al mi-aprile in Europa centrale e di l 'è ed in aprile-maggio in Finlandia. In Nuova Zelanda, il deposizione s 'stende di fine giugno a mi-dicembre.
Il nido è costruito in linea di massima dalla femmina negli alberi o gli arbusti ma talvolta al suolo, in una scarpata coperta di vegetazione densa. In Polonia, le misure di 196 nidi hanno permesso d 'stabilire la media a2.5m al disopra del suolo (0 -8). Il nido è fatto di ramoscello e di paglia, tappezzato di schiuma, di fogli e d 'erbe, il consolidato tutto col fango. Le seguenti dimensioni sono state osservate in Polonia: diametro esterno: 14.8cm (9.3-18,; diametro interiore: 9.1cm (8.0-13.0,; altezza: 11.7cm (7.5-23).
I uovi sono raramente monocolori senza macchia, liscia, luccicando, blu pallido con le macchie brune, rosse o nere.(Secondo 3 tavola84).
Il peso medio è di6.0 g (T.)p.philomelos,6.2 g (T.)p.clarkei, e di6.45 g (T.)p.hebridensis.La taglia della deposizione è di 3 a 56).La media varia secondo la stagione: 3.9 in marzo; 4.3 in aprile-maggio; 3.8 in giugno. In media 2 a 3 covate per anno ma non più di 2 a nord di l 'area di ripartizione. I L 'incubazione dura13.4 giorni (10 -17, e è assicurata dalla femmina o molto eccezionalmente assistita per il maschio. L 'incubazione esordisce con la deposizione dell'ultimo 9 ionnellement assistiti dal maschio. I pulcini sono nutriti dai due genitori. L 'volo ha luogo 14 giorni dopo l 'sboccio ed i giovani diventano indipendenti poco dopo. La prima riproduzione è osservata a l 'età d 'un anno. Il tasso di fertilità è del 71%, n = 739 'età d 'un anno. Il tasso di fertilità è del 71%, n = 739 Su 1034 pulcini sbocciati, il 78% sono sopravvissuti jusqu 'a l 'volo. Su 816 nidi controllati, il 50% hanno prodotto almeno un giovane a l 'sboccio ed il 36% a l 'volo.
Popolazione
Una sintesi europea recente (4, ha stimato gli effettivi europei di coppie nicheurs tra 12 e 25 milioni, 36 paesi riguardati.In Francia, gli effettivi si trovano tra 400 000 e 2 milioni di coppie, in Spagna tra 200 000 e 400 000 coppie, in Italia, 100 000 a 300 000 coppie, Grecia,: da 2000 a 5000, Portogallo,: da 10 a 100 coppie. Tra i paesi riguardati, gli effettivi più elevati si trovano in Germania (1.7 a 5 milioni di coppie, Svezia (1.5 a 3 milioni di coppie, Lituania (da 1 a 2 milioni, e Regno Unito (1.1 milione di coppie.
Le tendenze attuali, secondo le norme del Bird Life International, permettono di classificare questa specie in categoria 4: stato di conservazione favorevole e statuto sécurisé in europa.
Tra i 36 paesi riguardati da questa sintesi, le popolazioni di tordo musicista sono o stabili o in aumento in 29 d 'tra essi. L 'specie n \ non 'è tuttavia cacciata nei 4 solo paesi dove è considerata in diminuzione. La trasformazione dei mezzi di nidificazione (siepi, boschetti, eccetera..) è la causa maggiore di questa situazione in questi paesi (Regno unito, Paese basso, Irlanda ed Andorra).
Ammettendo in media una produzione di due giovani per coppia, si è stimato gli effettivi europei di questa specie in Europa tra 48 e 100 milioni d recentemente 'uccelli prima della partenza in migrazione (6).
Tasso di mortalita : la mortalità durante il primo anno è il 53% e del 40% nel secondo anno, Grande Bretagna. In Finlandia, la mortalità totale annua è stimata al 54%. Il più vecchio uccello inanellato conosciuto era vecchio di 13 anni e 9 mesi.
Movimenti nel Paleartico Occidentale
L 'specie comporta di numerosi popolazioni résidentes ma più nordici sono parzialmente o esclusivamente migratrici. Contrariamente al tordo mauvis o litorne, la tordo musicista manifesta d 'una reale affinità per le stesse zone d 'svernamento frequentato ogni anno. Gli uccelli originari della Scandinavia, d 'Germania, di Svizzera, di Polonia e della Russia, migrano verso il sud-ovest ed il sud-est di l 'Europa per arare al sud di l 'Inghilterra, in Francia, in Spagna ed in Portogallo. Le popolazioni più nordiche e particolarmente gli uccelli di primo anno arano più al sud: Isole Canarie, Marocco, Algeria, Tunisia, Lybie e Cipro.Gli uccelli che provengono dalla Danimarca, i Paesi Bassi, Belgio, ed il nord-est della Francia sono parzialmente residenti o si spostano verso sud su delle corte distanze. Gli uccelli che provengono dalla Svizzera, migrano della Francia, lungo la costa mediterranea, verso sud a nord di l 'Italia, in Corsica ed in Lybie. I riprese d 'uccelli inanellati in Grecia rivelano un origine scandinavo, della Russia occidentale ma tanto d 'Italia e di Malta. Le popolazioni più orientali arano probabilmente della mediterranee occidentale a l 'Iran, Koveit ed Erithrée.
Molti uccelli originari di Grande Bretagna e d 'Irlanda ara al nord-ovest della Francia, a nord di l 'Spagna, nel Portogallo ed alle Baleari ma tanto probabilmente in Algeria.
Gli uccelli che migrano di notte sul mare del Nord sono frequentemente vittime delle torciere delle piatte forme petroliferi off-shore e dei proiettori dei fari. Le partenze in migrazione enautomne esordiscono in settembre ma anche in agosto. Le stazioni bioacoustiques installati in Lombardie(IMPCF :11,12,13,14, scoprono degli spostamenti fin dalla terza settimana di settembre ciò che è confermato dalle catture della stazione di anellatura d 'Arosio (Italia).FEIN.La tordo musicista esordisce post nuziale la migrazione, settembre-ottobre, prima dei tordi sassello e ceseni, fine ottobre-novembre. Gli uccelli originari delle parti settentrionali di l 'Europa (Scandinavia, Siberia..) esordiscono la loro migrazione in settembre mentre quelli più al sud (Germania, Belgio, Svizzera …, comincia a migrare in ottobre-novembre. Questa successione dei passaggi secondo le origini degli uccelli è stata studiata molto, tanto durante la migrazione post nuziale che prato nuziale, per le stazioni bioacoustiques (cf),: IMPCF: 6 ;8 ;9 ;10-14 ed ONCFS: 15 che funzionano tutte le notti di settembre ad inizio maggio dunque.
La partenza in migrazione prato nuziale degli uccelli che arano in Africa del nord esordisce di fine marzo e prosegue fino mi-aprile (3, parimenti in Ucraina e nel Caucaso. C 'è a questo periodo che gli uccelli lasciano anche la loro zona d 'svernamento localizzato in Portogallo, Spagna e sud della Francia. Questi risultati sono stati confermati recentemente tanto da l 'utilizzazione di stazioni bioacoustiques e di censimenti settimanali (5 che per l 'analisi di l 'incremento lipidique (4). Questi risultati sono confermati inoltre dai date d 'arrivata tanto sui siti di riproduzione in Europa centrale qu 'in Europa del nord (3; 16). Il tordo bottaccio è tra i 5 specie chassables del genere Turdus a finire il più la migrazione di ritorno tardi sia durante la prima decade di maggio (3 ;12 ;13)
Come il merlo nero, Il Tordo bottaccio ha un comportamento più gregario in migrazione, post e prato nuziale, qu 'lei n 'ne manifesta durante l 'svernamento. Questo criterio è stato trattenuto nel protocollo di censimento utilizzato nel sud della Francia (MPCF):10, per definire con più di precisione l'inizio della migrazione.
Caccia-gestione delle Popolazioni e dei Habitat
Il tordo bottaccio è tra le specie del genere Turdus nel Paleartico occidentale più cacciato particolarmente nei Paesi mediterranei (Cipro, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo). In questi paesi la caccia è praticata da l 'antichità secondo i procedimenti tradizionali, con o senza ricorrente, ma anche al fucile, davanti a si o a stazione fissa. Della Francia è nel sud ed in certe regioni d 'Spagna, la cattura di questa specie al glue è autorizzata da derogazione alla direttiva 79/409 (articolo)9) . Nelle Baleari, la stessa derogazione è accordata per l 'utilizzazione delle reti", filats "). In ogni caso il criterio trattenuto è la cattura in piccola quantità di natura tale da non nuocere a l 'stato di conservazione di l 'specie. Ricordiamo che questa è considerato attualmente in stato di conservazione favorevole in una sintesi europea recente (4).
I prelevamenti realizzati dalla caccia a tiro in Europa sono conosciuti insufficientemente e meriterebbero di fare l 'oggetto d 'una metodologia comune. Per sondaggio aleatorio (Sofres), i prelevamenti nazionali delle quattro specie di tordi (musicista, mauvis, litorne e drena, sono stati stimati in Francia (ONCFS-UNFDC) in 1998/1999 a 4 537 960 (±)1.8%). Questa cifra, così l 'si riferisce a l 'stima degli effettivi europei prima della partenza in migrazione, calcolato considerando la produzione media di due giovani per coppia (6, rappresenta1.4 ail 1.6% del valore mediano del totale europeo stimato.
L 'instaurazione d 'un taccuino di prelevamenti o d 'un seguito annuo per inchiesta come invalso in Italia ed in Grecia, permetterebbe una sorveglianza annua mentre le inchieste nazionali in Francia sono realizzate in media tutti i dieci anni ciò che vieta ogni paragone per un gruppo d 'specie migratrici di cui il livello di migrazione e d 'svernamento è largamente tributario delle condizioni meteorologiche annuale,
La conservazione dei habitat di riproduzione ma tanto d 'svernamento e di pausa migratoria è uno degli elementi essenziali del piano d 'azione in favore di questa specie. L 'asse nord-sudconstitue un anello indissociabile di conservazione: gestione dei habitat al nord e gestione delle popolazioni e dei habitat al sud. Tra le misure essenziali di gestione dei habitat avuti potuto citato la conservazione e la moltiplicazione delle siepi secondo i criteri molto definiti, strati arbustivi ed inalberate evolute, integrazione d 'arbusti a baie nei piani di rimboscamento, gestione dei sodaglia generati del gelo delle terre, conservazione d 'un mosaico di mezzi chiudere-mezzo aperte nei matorrals e macchie mediterranee in zona mediterranea davanti a trovare un compromesso con le azioni di prevenzione dei incendi,
Lo sviluppo della cultura di l 'olivo sostenuto finanziariamente da l 'Unione europea dovrebbe essere a termine un fattore che favorisce l 'specie in zona d 'svernamento ma anche durante la migrazione di ritorno (pause migratorie) che assicura agli uccelli la possibilità di costituire le riserve necessarie al loro lungo viaggio e probabilmente davanti a migliorare la loro sopravvivenza prima della riproduzione.


Cybergames-café © 2010