Accoglienza Protocollo Osservazioni Migratori Pubblicazioni Blog Libreria Partner Contatto
Observatoire National Cynégétique et Scientifique Citoyen

Observatoire National Cynégétique et Scientifique Citoyen
Tordela
Scheda tecnica realizzata da Jean Claude Ricci diretore de l'IMPCF
Photo da : Cosmin Manci
Specie:Turdus viscivorus (Linnaeus.1758) : Tordela - Mistle thrush - Zorzal charlo - Tordela.
Direttive 79/409:annette II-2
Convenzione di Bern:annette III
Convenzione di Bonn:annette II
stato di conservazione in Europa :non-SPEC : catégoria 4 ( favorable)
Statuto in Europa:securisato
Descrizione e identificazione
uccello di taglia superiora (da 20 al 30%, a quella della tordo musicista, Turdus philomelos, ma più pallido di questa ultima, a sinistra: tordo drena, a diritta tordo bocaccio. I bordi esterni delle piume della coda, rectrices, e l 'estremità della coperta è bianca dal tordo dreno e di colore marrone dalla tordo bocaccio. Il tordo drena è la più grossa specie dei Turdidés chassables e probabilmente più diffidente perché spostandosi in piccoli gruppi familiari bene strutturati, vedette si appollaiate alla cima degli alberi mentre il resto del gruppo s 'alimento). Questo comportamento è similare a quello del tordo litorne e del tordo sassello che si sposta in gruppi più numerosi e meno organizzati.
La sua lunghezza media è di 23 cm e la sua apertura alata varia di 33 a 36 cm. Le zampe sono giallastre ed i compiti più grossi che dalla tordo bocaccio. La coda è proporzionalmente più lunga al corpo che dagli altri tordi I due sessi sono simili. I maschi pesano in media 110 g(96 -134, e le femmine 120g (106 -140). Si distingue tre razze: T.v.viscivorus; T.v.deichleri e T.v.bonapartei.
1 : T.v.viscivorus : adulto
2 : T.v.viscivorus: 1ère anno
3 : T.v.deichleri : juvénilo
4 : T.v.deichleri : adulto
Il razza bonapartei è un poco grande (30cm) con gli ali più lunghe e più pallidi sul disopra. Il razza deichleri ha un piumaggio similare a quello di bonapartei ma la sua taglia è comparabile a quella di viscivorus
La vocce : il grido abituale è quello d 'una raganella secca (trrrré) emessi spesso in volo (allarme). Emette anche teuc veloce un teuc teuc. Il canto nella primavera è molto puro e somiglia a quello del merlo nero, Turdus merula, in meno melodiosi e meno vario.
Répartizione Géografico
l 'specie è comune in ogni l 'area di ripartizione ma più raro nelle parti orientali della Russia, dei Balcani e di l 'Germania. Il suo area s \ è stesa tanto dal 19è secolo in Grande Bretagna, come ai Paesi bassi o in Austria.
: Specie presente ogni anno
: Presente in estate
: Opsite ivernale
b>Répartizion geografico delle "sottospecie o races"/b >: il razza tipo (b>T).v.viscivorus/b >) è presente dalla Grande Bretagna al sud-est della Svezia e della Norvegia, in Finlandia, in Russia occidentale, in Spagna, in Portogallo, negli Appennini, in Sicilia, più a l 'è in Turchia particolarmente a l 'ovest ed al sud, in Grecia, a nord di l 'Iraq ed al nord-ovest di l 'Iran. Il razza b>T.v.deichleri/b > è presente a nord del Marocco nei Monti di l 'Atlante, parzialmente a nord di l 'Algeria, al nord-ovest della Tunisia, in Corsica ed in Sardegna. Il terzo razza b>T.v.bonapartei/b > è presente in Siberia, al sud-ovest del lago Baïkal, a l 'è jusqu 'in Afghanistan, in Pakistan ed in l 'Himalaya dove può nidificare tra 1800 e 3900 m, è presente in Nepal, nel sud del Kazakhstan , nel sud del Turkménistan e al nord del 'Iran.
Determinazione di l 'età e cronologia della muta
Retrice centrale (piume della coda)
Habitat e aAlimentazione
l'habitat di riproduzione de la Tordela non 'è esclusivamente forestale ma preferisce piuttosto le radure, le zone aperte di bordatura di boschi e le grandi siepi. Colonizza i parchi delle città. Al sud ed a l 'è della sua area di ripartizione, vive in media montagna nei popolamenti di conifere, ginepri, o foreste miste. Utilizza talvolta gli altopiani privai d 'alberi con le praterie. In Africa settentrionale vive al disopra di 600 m d 'altitudine ed occasionalmente jusqu 'a 1700 m. In zona mediterranea si trova piuttosto sulle colline e medie montagne qu 'in pianura ma anche evita là i massicci forestali troppo densi. Notiamo infine qu 'evita l oggigiorno 'estrema frangia litorale mediterranea. In inverno, utilizza di preferenza per i prati, bordate delle grandi siepi e degli spazi aperte di media altitudine.
La Tordela si nutre d 'un grande varietà d 'invertebrati e di frutti selvaggi particolarmente di vischio. Si l 'chiamo d 'altrove il tordo del vischio, viscivorus = mangiatore di vischio di cui assicura in parte la disseminazione. Contrariamente alla tordo musicista, si n \ ha osservato mai un tordo dreno utilizzare una pietra (incudine) per rompere dei conchiglie d 'lumaca. Si può citare i principali ordini d tra gli invertebrati brodi ristretti 'insetti: Orthoptères (arrostiamo, cavallette, …); gli adulti e le larve di Lepidotteri (Farfalle..) ; gli adulti ed i larve d 'Hyménoptères (Formiche, …); dei Ragni; dei Gasteropodi (Lumache, limacce..) e dei Lombrichi. Il cibo vegetale si costituisce di baie ma anche di semi di Ginepri, Vischio, Agrifoglio, Sorbiers, Rovi, Viti eccetera...In proporzione, l 'analisi di 52 stomachi in Inghilterra ha mostrato la presenza di 55% d 'invertebrati e del 45% di vegetali. Dai giovani al nido, il regime alimentare è composto esclusivamente d 'invertebrati portati dai genitori: larve di dipteri; larve di coleotteri; lombrichi; limacce e larve di lepidotteri.
Riproduzione
L'inizio della riproduzione è più precoce in Inghilterra ed esordisca in fine febbraio, a nord di l 'Africa comincia in fine marzo ma in fine aprile in Finlandia. In Francia, un seguito realizzato durante 20 anni ha permesso di localizzare la deposizione del primo uovo tra il 20 marzo ed i 5 aprili nel centro della Francia. I nidi sono localizzati in generale nei grandi alberi ad un'altezza media di 5 a 10 m al disopra del suolo. Certi casi di nidificazione al suolo sono stati osservati. Il nido è tappezzato di ramoscelli e di fogli, ha un diametro medio esterno di 18 cm ed interna di 10 cm. Le uova hanno una colorazione variabile (vedere tavola), misurano in media 30 mm x 22 mm e pesano 7 a 8 g.
I puntatori più frequenti sono di 4 Il tordo drena realizzo frequentemente due covate ed occasionalmente tre fra una stagione di riproduzione. L 'incubazione dura 12 a 15 giorni, assicurata per la femmina ed occasionalmente per il maschio. I giovani sono nutriti al nido per i due genitori. È frequente che il maschio continuo solo l'allevamento dei giovani mentre la femmina incuba una seconda deposizione. I giovani restano due settimane al nido e diventano indipendenti 2 settimane dopo il \ volo. Il successo della riproduzione varia d 'un anno a l 'altro e secondo le costrizioni ambientaliste. Su un esemplare di 435 nidi seguì in Inghilterra, il 40% hanno prodotto un giovane a l 'volo. In Francia, su 328 nidi di cui i pulcini sono stati inanellati, una produzione di3.4 giovani per nidiata riuscita è stata constatata. La riproduzione finita le tordele vivono in piccoli gruppi familiari.
Popolazione
Una sintesi europea recente (2004, localizza gli effettivi di coppie nicheurs tra 3 e7.4 milioni ciò che rappresenta un incremento delle conoscenze di 60 a 80% d 'effettivi di più rispetto alla sintesi di 1994 dello stesso organismo. Oramai 41 paesi sono riguardati e l 'Europa rappresenta più del 50% della sua area di riproduzione. Stabile di 1970 a 1990 e del 1990 a 2000 con un incremento in Germania ed una stabilità in Russia, la tordela è classificata "sécurisée" in Europa. Il suo stato di conservazione è considerato come favorevole.
I primi 5 paesi che accolgono gli effettivi di coppie nicheurs più importanti sono: la Russia (da 1 a 3 milioni,; l 'Spagna (0.33 a0.79 milione,; l 'Germania (0.3 a0.55 milione,; il Regno Unito (0.23 milione, e la Francia (0.1 a0.5 milione. L 'Italia accoglie tra0.05 e0.1 milione di coppie e l 'si può chiedersi le ragioni dello statuto d 'specie protetta della tordela in questo paese mentre l 'stato di conservazione di l 'specie è eccellente.
Tra i 41 paesi avendo fornito delle notizie nel 2004 sullo statuto di l 'specie, grafo sopra, 30 paesi (il 73%, considerano gli effettivi come stabili o in aumento, 6 in diminuzione e 5 non si pronunciano.
A la 'scala di l 'insieme di questa vasta zona coperta da 41 paesi (più di 5 milioni di Km²) ed ammettendo una produzione media di 2 giovani per coppia essendo sopravvissuto jusqu 'alla partenza in migrazione d 'autunno, si può stimare gli effettivi delle tordele tra 12 e 29 milioni. L'avvicinamento di questi due stime d 'effettivi localizzerebbe la densità dopo la riproduzione tra2.4 e5.8 uccelli al Km², per 100 ha. Questo indizio medio deve essere ponderato
per gli effetti di concentrazione d 'effettivi in inverno su delle zone favorevoli tante l'affatto di vista alimentare che climatico.
In Francia le due reti del seguito d 'uccelli nicheurs, ONCFS/FNC e STOC/MNHN, s 'accordano per mostrare poi una progressione degli effettivi nicheurs di 2001 a 2003 ed una stabilità. Le densità medie conosciute nella primavera su certi siti di l 'Alleare regolarmente in Francia e seguiti per i metodi adattati varia di0.3 a1.4 coppia per 10 ha.
Tasso di mortalita
la mortalità annua degli adulti è del 48% e quella dei giovani, di l 'volo al loro primo anno, è del 68%. L 'età del più vecchio uccello inanellato conosciuto è di 11 anni e 4 mesi.
Mouvimenti nel Paleartico Occidentale
Si può considerare in media le popolazioni nordiche ed orientali come migratrici e queste più al sud ed a l 'ovest come sedentari o a debole dispersione. Così il razza deichleri è piuttosto sedentario, Africa del nord, Corsica, Sardegna). Degli uccelli originari di Scandinavia e d 'Europa centrale ara del Belgio jusqu 'a nord di l 'Spagna, includendo il sud e l 'ovest della Francia. Contrariamente a ciò che è osservato da d 'altre specie di Turdidés, tordo mauvis e tordo litorne, del lungo spostamenti n \ sono potuti essere misi in relazione con gli inverni rigorosi. Gli uccelli britannici sono piuttosto sedentari con gli spostamenti di alcune decine di chilometri. All'epoca del migrazione d 'autunno (settembre-ottobre) gli uccelli nati in Grande Bretagna si spostano verso il sud-ovest della Francia. Le riprese più al sud d 'uccelli inanellati in Finlandia ed in Svezia tendono a mostrare un asse di migrazione orientata verso il sud-est. La "razza" orientale bonapartei quiréside in Himalaya si sposta in inverno verso le latitudini più meridionali in Russia orientale, verso il Kazakistan ed il Tadzhikistan.
La Tordela è conosciuta per spostarsi il giorno come il tordo litorne. Su più di 10 000 ore d 'registrazioni realizzate in l 'arco mediterraneo per l 'IMPCF nessuno grido di tordo drena n \ è stato registrato la notte. Dei conteggi diurni standardizzati settimanali e décadaires realizzato durante più di 10 anni su l 'arco mediterraneo francese, IMPCF / FDC, mostrano che l 'svernamento della Tordela sta fluttuando meno d 'un anno a l 'altro, variazioni inferiori ad un fattore2, di questo che non l 'è quello del tordo mauvis o del tordo litorne, fattore di 1 a 10 secondo gli anni per queste due specie. I primi passaggi di tordi drenano hanno luogo in primo decade d 'ottobre al sud della Francia. Il migrazione postnuptiale esordisce più al Nord presto, Italia - Lombardia: fine settembre, e prosegue jusqu 'in novembre (Penisola Iberica) Africa settentrionale).
La migrazione di ritorno esordisce in febbraio a nord di l 'area d 'svernamento, in fine febbraio in zona mediterranea ed in marzo per gli uccelli avendo arato in Africa del nord. I "picchi" successivi di migrazione di ritorno hanno luogo in marzo e si prolungano jusqu 'in aprile così qu \ l'hanno potuto mostrare i seguiti per conteggi standardizzati nel sud della Francia. Questi risultati sono coerenti con quelli relativi ai date d 'arrivi sui luoghi di nidificazione che si succedersi di marzo (Europa centrale) a fine maggio (Paesi scandinavi, secondo un gradient latitudinale,).
Caccia-gestione delle Popolazioni e dei Habitat
La Tordela è meno cacciata dei tordi malgrado una tradizione di caccia dei Turdidés nei Paesi mediterranei (Cipro, Spagna, Francia, Grecia, Malta, Portogallo). In questi paesi la caccia è praticata da l 'antichità secondo i procedimenti tradizionali, con o senza ricorrente, ma anche al fucile, davanti a si o a stazione fissa. Della Francia, 5 dipartimenti, è nel sud la cattura di questa specie al glue è autorizzata da derogazione alla direttiva 79/409 (articolo)9). È classificata in ultima posizione (il 1.9%, per ordine decrescente secondo lui% del quadro di caccia ai Turdidés in due dipartimenti, Var e Vaucluse, per gli anni2000.
Nel febbraio 2007 il Consiglio d 'Stato ha trattenuto i risultati scientifici di l 'IMPCF e delle 16 Federazioni di Cacciatori aderenti, tutte quelle di l 'arco mediterraneo salvo quella del Gard.
Così per un giudizio al fondo, l'Alta Corte ha autorizzato la caccia dei Turdidés, merlo nero e tordi, jusqu 'al 20 febbraio in 17 dipartimenti del sud mentre la caccia di queste specie altrove in Francia chiudo il 10 febbraio. Per ciò, l 'IMPCF ha dimostrato che la migrazione di ritorno nella zona mediterranea esordisce durante la terza decade di febbraio, risultati convalidati da l 'Osservatorio nazionale della fauna selvaggia e dei suoi habitat (ONFSH).2005). Questa differenza col resto della Francia è dovuta a l 'origine più nordica delle popolazioni che vengono ad arare o attraversando la regione mediterranea in autunno ed in inverno e dunque raggiungendo più le loro zone di riproduzione nordica all'inizio della primavera tardivamente. Questi risultati sono confermati da l 'scaglionamento dei date d 'arrivi sui luoghi di nidificazione secondo un gradient latitudinale.
I prelevamenti realizzati dalla caccia a tiro in Europa sono conosciuti insufficientemente e meriterebbero di fare l 'oggetto d 'una metodologia comune, un progetto Faccia ARTEMIS è in corso. Per sondaggio aleatorio (SOFRES), i prelevamenti nazionali delle quattro specie di tordi (musicista, mauvis, litorne e drena, sono stati stimati in Francia (ONCFS-UNFDC) in 1998/1999 a 4 537 960 (±)1.8%). Questa cifra rappresenta meno del 1% del valore mediano del degli effettivi europei prima della partenza in migrazione calcolata considerando la produzione media di due giovani per coppia,
Come per gli altri Turdidés chassables, l 'instaurazione d 'un taccuino di prelevamenti, CPU - FNC o raccolta per ogni Federazione è realizzata così nelle Alte Alpi e le Alpi Marittime in Regione PACA, o d 'un seguito annuo per inchiesta come invalso in Italia ed in Grecia, permetterebbe un seguito annuo. Le inchieste nazionali in Francia erano realizzate in media tutti i dieci anni ciò che vietava ogni paragone per un gruppo d 'specie migratrici di cui il livello di migrazione e d 'svernamento è largamente tributario delle condizioni meteorologiche annue ivi compreso per questa specie che resta tuttavia meno reattiva dei Turdidés chassables agli inverni rigorosi.
L 'avvenire di questa specie riposa anche e soprattutto sul mantenimento della qualità dei suoi habitat, tanta riproduzione che d 'svernamento. La diversità dei paesaggi, offrendo alternanza di mezzi aperti (praterie, lande, zone coltivate, e di boqueteaux, boschetti e grandi siepi comportando dei grande alberi è essenziale al suo mantenimento. Gli arbusti e gli alberi a baie costituiscono una parte importante dei bisogni trophiques come la fauna invertebrata associata. Si non può qu 'incoraggiare d 'una parte la ricostituzione di siepi per la fauna secondo i principi ecologici nuovi (volumi, strati, specie vegetali adattate al clima e produttrici delle baie etc…voir a questo argomento il documento di sintesi IMPCF realizzate nel 1995 grazie ad un finanziamento del Consiglio Regionale Linguadoca Roussillon,: programma Fauna Flora Paesaggi. D 'altra parte lo sviluppo e l 'incoraggiamento finanziario (Regione-stato-Europa) di metodi agricoli rispettosi di l 'ambiente naturale è anche degli elementi indispensabili al mantenimento d 'un fauna invertebrato variato di cui l 'specie si nutre. Infine il mantenimento di paesaggi vari in mosaico s 'iscrivendo nei progetti ed azioni di protezione del biodiversité "ordinario" non può essere a l 'avvenire che favorevole ala Tordela.


Cybergames-café © 2010